• giovedì , 19 ottobre 2017

Manutenzione ferroviaria nell’industria 4.0: prospettive e gestione del cambiamento con l’approccio digitale

Firenze – 30 novembre 2017 – SAVE THE DATE – Il Settore Trasporto su Rotaia di Aicq Nazionale comunica che la sua prossima Giornata di Studio e Dibattito avrà quale focus la “Manutenzione ferroviaria nell’industria 4.0: prospettive e gestione del cambiamento con l’approccio digitale”.

Presentazione
La giornata di Studio e Dibattito del Settore Trasporto su Rotaia di Aicq ha come obiettivo fondamentale e caratterizzante, l’analisi a tutto campo del nuovo approccio “Industria 4.0” nel sistema ferroviario. L’evoluzione in atto necessita di approfondimenti sull’evoluzione delle normative di riferimento e sulle attuali criticità operative, per gestire con efficienza l’evoluzione in atto.
Inoltre la prevista informazione e discussione (Tavola rotonda – Question time) su obiettivi, prospettive ed incentivi a livello nazionale ed europeo, a medio e lungo termine, fornirà al sistema ferroviario la “vision” per affrontare, con concretezza e stimolo al cambiamento, la concorrenza di altre modalità di mobilità.
Le nuove metodologie di progettazione, per ridurre il time to market, aumentare competitività, ridurre i costi e migliorare l’affidabilità del prodotto, sono una realtà consolidata anche nel settore ferroviario.
Con i nuovi sistemi e le metodologie integrate, dallo sviluppo del nuovo prodotto alla realizzazione in fabbrica, a tutte le attività di manutenzione in un’ottica bottom-up per l’intero ciclo di vita del prodotto e del sistema, si riducono i costi e migliorano l’affidabilità e la disponibilità del prodotto.
L’evoluzione delle diagnostiche integrate tramite l’innovativo sistema di “Control Room” consente di ottimizzare tutte le attività di manutenzione del materiale rotabile o del sistema in tempo reale con interventi mirati ed efficaci. Grazie ai sensori e Internet, veicoli e depositi diventano smart: acquisiscono intelligenza e sono in grado di comunicare dati su sé stessi ed accedere ad informazioni da parte di altri. Siamo nell’era dei “Big Data”, si prevede che dal 2020 il mercato IoT (Internet of Things) triplicherà.

>>> A breve maggiori dettagli sull’iniziativa nazionale

Related Posts