• mercoledì , 30 novembre 2022

Accredia-Aicq-Università Kore: Premio di Laurea 2021 “Qualità ed Accreditamento”

Giovedì 10 marzo 2022, si è riunita la Commissione di Valutazione del Premio Tesi di Laurea “QUALITÀ ED ACCREDITAMENTO” 2021 in memoria di Paolo Bianco promosso da ACCREDIA e AICQ Nazionale in collaborazione con l’Università degli Studi di Enna “KORE”.

Ne hanno fatto parte il dott. Filippo Trifiletti (Direttore Generale Accredia), l’ing. Davide Ferrara (Segretario Generale Aicq Nazionale), il prof. Vincenzo Marinello (Professore Aggregato di Statistica Economica, di Controllo Statistico della Qualità, di Statistica Aziendale e di Statistica per la Ricerca Sperimentale e Tecnologica – Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche – Università degli Studi di Enna “Kore”) e la prof.ssa Alessia Gabriele (Coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione delle Imprese – Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche – Università degli Studi di Enna “Kore”).

Schermata 2022-03-18 alle 11.12.05

Preso atto della regolarità della formalizzazione delle candidature pervenute, la Commissione ha valutato i contenuti delle sei tesi finaliste e il rispetto del loro inserimento negli ambiti legati alla Qualità e all’Accreditamento, con particolare attinenza a:
– certificazione e ispezione;
– accreditamento dei laboratori di prova, anche per la sicurezza alimentare;
– sviluppo e procedure in uso nei laboratori di taratura;
– valutazione della conformità dei prodotti, dei processi e dei sistemi;
– standard di riferimento per le attività di accreditamento;
– controllo statistico della qualità e statistica aziendale;
– validazione dei metodi di prova/stima dell’incertezza di misura/misuratori di incertezza e statistica applicata.

TESI FINALISTE
1) Amore Stefania
Analisi dei rischi, rintracciabilità e certificazione dei sistemi per la qualità nel settore agro‐alimentare: il caso Gruppo Veronesi
2) Bellanca Gabriele
La qualità del Made in Italy nel settore alimentare: il caso di studio della Ferrero Spa
3) Casabona Aurora
Il controllo statistico della qualità nella Pubblica Amministrazione ‐ Istituto Nazionale di Previdenza Sociale
4) Cottone Francesca
La gestione della qualità nelle aziende: il caso C.E.P. srl
5) Di Bella Alessia
I sistemi di gestione per la qualità come chiave di svolta nel successo aziendale: il caso studio di Cantine Ermes
6) Vertani Francesco
Il sistema di gestione della qualità negli Atenei italiani: il modello dell’Università degli Studi di Enna “Kore”

VALUTAZIONE
All’unanimità, la Commissione si è espressa indicando la tesi del Dott. Bellanca Gabriele quale vincitrice del Premio Tesi di Laurea “Qualità ed Accreditamento” edizione 2021 Accredia-Aicq-Uni Kore a fronte delle seguenti motivazioni espresse dal dott. Trifiletti, che gli altri componenti del Tavolo di Valutazione hanno confermato e accolto:
“Abbiamo in particolare considerato l’età, il punteggio, le note di presentazione e, last but not least, l’argomento della tesi. Su quest’ultimo aspetto, il candidato che ci ha colpito particolarmente è stato il dott. Bellanca, perché è stato l’unico che ha introdotto tra gli argomenti valutati anche aspetti laboratoristici che non possiamo ignorare proprio perchè il Premio è istituito in memoria del Dott. Paolo Bianco, Direttore del Dipartimento Laboratori di Prova Accredia e Chair del Laboratory Committee di EA, scomparso improvvisamente il 4 ottobre 2014.”

Proprio sul rispetto alla intitolazione al Premio il Dott. Bellanca è risultato al primo posto e vincitore di questa edizione 2021.
La commissione si è espressa poi favorevolmente nei confronti di altri due candidati, ritenuti altrettanto meritevoli a livello scientifico: la Dott.ssa Di Bella e la Dott.ssa Amore. A loro va una Menzione di merito scientifico.
Proprio a tal proposito il dott. Trifiletti ha aggiunto:
“A un livello non inferiore in termini di contenuti trattati è spiccata la Dott.ssa Di Bella, anche in questo caso per l’ampia visione della tesi, nonché per il punteggio massimo ottenuto. Valutazione molto positiva, ma a un livello leggermente inferiore va alla Dott.ssa Amore, con una menzione particolare per l’alto punteggio e la giovane età.”

PRESENTAZIONE PRIMO PREMIO e MENZIONI
La Commissione ha, infine, ripreso quanto esposto nella lettera di presentazione della Prof.ssa Gabriele per il lavoro del Dott. Bellanca.
“La ricerca bibliografica e lo studio dell’argomento sono stati condotti con metodologia rigorosa da Bellanca per un argomento che verteva sulla disciplina afferente al Controllo Statistico della Qualità, in particolare il candidato si è occupato delle criticità dell’eventuale mancanza di conformità delle sorprese e del cioccolato al fine di non mettere a rischio la salute del consumatore a causa di sostanze nocive in esse contenute. Tali criticità, sono state esaminate attraverso le carte di controllo e dai test di verifica per la situazione in controllo: test delle zone e test dei run. Sono state quindi evidenziate le certificazioni alimentari del Gruppo Ferrero come FSSC 22000, ISO 9001, IFS, HACCP, UZT Certified, Rainforest Alliance Certified, Fair trade Cocoa Program. Per quanto concerne la “sorpresa”, il candidato ha esaminato le ISO EN 71 e ISO 8124 oltre ai cosiddetti “test di abuso” come il test di torsione, trazione, compressione e prova di caduta e di urto simulando che il giocattolo sia tra le mani del bambino.”

Seguono le considerazioni espresse per le tesi della Dott.ssa Di Bella e dalla Dott.ssa Amore, menzioni speciali di questa edizione 2021 del Premio.
“L’argomento del lavoro svolto da Di Bella verteva sulla disciplina afferente al Controllo Statistico della Qualità in particolare si è occupata dettagliatamente dello studio degli strumenti e dei metodi per il controllo qualità quali i magnifici 7 per il problem solving e la Balance Score card per la valutazione della performance aziendale, delle norme e dei principi cogenti (il pacchetto igiene: i quattro regolamenti che lo compongono, HACCP per la sicurezza alimentare, rintracciabilità, l’etichettatura, D.Lgs.231/2001: modello di organizzazione, gestione e controllo, D.Lgs.81/08per la salute e la sicurezza dei lavoratori, il controllo statistico sul volume di vino in bottiglia) ma anche delle norme e delle certificazioni volontarie quali: IFS “International Food Standard Stabilization”, BRC “Global standard for food safety stabilization”, ISO 9001:2008 “Certified Quality System”, ISO 14001:2004 “Certified Environmental System”, il regolamento europeo sul vino biologico, il sistema di qualità nazionale di produzione integrata (SQNPI),DOP e IGP, cui l’azienda conforma la conduzione delle proprie attività. Il lavoro ha preso spunto dalla voglia di valorizzare la storia e la qualità di Cantine Ermes, una delle realtà produttive più importanti della Sicilia che grazie a tutte le procedure di controllo del Sistema-Qualità effettuato su ogni processo produttivo, vengono garantite l’efficacia e la costanza, spingendo anche alla ricerca di soluzioni sempre più innovative per il controllo e la gestione, per tale stesura ha avuto anche la possibilità di consultare il bilancio d’esercizio dell’azienda.”
“Il lavoro di tesi di Amore si è in particolare concentrato sul caso di studio del Gruppo Veronesi, leader nel settore avicolo e mangimistico e nella distribuzione delle carni e salumi; e l’attenzione è stata focalizzata sui laboratori accreditati dal gruppo, sui principali dati economici e sui sistemi adoperati dalla filiera ai fini della rintracciabilità.”

A tutti e sei i partecipanti verrà rilasciata una iscrizione gratuita della durata di un anno quale socio juniores ad Aicq e un attestato di partecipazione al Premio.

La consegna del Primo Premio, delle Menzioni Speciali e degli Attestati di Partecipazione avverrà in occasione di un evento on line giovedì 5 maggio 2022, dalle ore 11.00 alle ore 13.00.

Stay tuned!

Related Posts