• giovedì , 27 giugno 2019

Aicq per l’Innovazione Industriale: Politiche industriali innovative per lo sviluppo

Il “Nanismo” delle nostre PMI è oggi un tema/problema conclamato e discusso su molti tavoli. Spesso si usa la parola “Eccellenza” per mascherare il problema del nanismo. In realtà la vera eccellenza è espressa a nostro parere, dalle giuste competenze ed innovazione, ma anche dalla giusta dimensione e conseguente capacità di competere sui mercati internazionali. Sottolinea l’ing. Gianmarco Biagi, delegato di Giunta Aicq allo Sviluppo & Innovazione Industriale, delle Reti di impresa.
Molte le domande, POCHE LE RISPOSTE, che abbiamo sentito in molti tavoli.
Nel tentativo di dare una nostra linea sulle risposte, riteniamo che le PMI, debbano assolutamente svilupparsi tramite tre pilastri fondamentali:
1- aggregazione di imprese, partecipate nel capitale, sinergizzate e managerializzate, con focus su innovazione ed export (in particolare su Cina e USA);
2- solidità finanziaria per lo sviluppo del business Plan o che permetta di uscire da un momento di crisi (nel secondo caso, “MAI” un’azienda deve chiudere);
3- corretto ed innovativo quadro normativo nazionale, sul modello di Industria 4.0 (che ha già dimostrato la sua efficacia).
Per raggiungere questi risultati occorre che imprenditori, associazioni, professionisti, istituti di credito, politica locale e nazionale, rappresentanze sindacali si facciano parte responsabile, con un forte cambio di mentalità, per poter sviluppare e favorire in breve tempo:
– progetti di aggregazione aziendali sinergici (con forti SINERGIE INDUSTRIALI);
– diffusione e attrazione di investitori privati e o istituzionali (fondi, borsa, privati);
– qualificazione di managers e professionisti con competenze a 360 gradi.
Lo Stato dovrebbe assicurare le opportune garanzie finanziarie, nuovi e veloci strumenti legislativi, idonei sgravi fiscali a sostegno del piano industriale, una industria 4.0 per progetti di sviluppo industriale, PER SOSTENERE LO SVILUPPO DEL BUSINESS PLAN STRATEGICO E DI SVILUPPO INTERNAZIONALE.
In questo modo tutto il mondo industriale e quello della consulenza professionale, avranno un forte impulso con apertura di molti posti di lavoro.

Questi temi verranno sviluppati da AICQ nei prossimi mesi, in post, pubblicazioni, convegni, corsi di formazione, dialoghi istituzionali, al fine di dare sostanza e corpo a tutto quanto sopra descritto.

Related Posts