• martedì , 21 novembre 2017

Studi legali: una prassi di riferimento per la gestione delle loro attività

Aicq Nazionale comunica che dal 30 ottobre 2017, in Italia, gli studi legali di qualunque dimensione potranno contare su un documento tecnico di grande utilità.

Si tratta della prassi di riferimento “Studi legali – Principi organizzativi e gestione dei rischi connessi all’esercizio della professione”, frutto della collaborazione tra UNI e ASLA (Associazione Studi Legali Associati). La UNI/PdR 33:2017 fornisce alcuni criteri di riferimento per la gestione organizzata, razionale e verificabile della attività degli studi legali. Promuovere un approccio organizzato e strutturato, dunque, come requisito necessario per una corretta gestione di questa delicata attività professionale: è questo uno degli obiettivi più significativi che il mondo dell’Avvocatura e il mondo della normazione si sono posti sviluppando questo documento.

Ma perché proprio una prassi di riferimento?

Per saperne di più >>> vai alla pagina dedicata di UNI

Related Posts